Tu sei qui

PORTE BLINDATE

Oggi sul mercato sono presenti svariate combinazioni di porte blindate, possono essere divise pre prezzi, modelli da interni e da esterni, con vetro e senza ecc. ecc.

        

Ecco un piccolo aiuto per potersi muovere in questo “labirinto” di offerte.

Le porte blindate sono porte di ingresso per abitazioni, uffici ed esercizi commerciali struttrate per garantire una elevata sicurezza ai tentativi di effrazione. Sono quindi elementi strutturali di una casa che fanno parte della cosiddetta “difesa passiva”, essendo create per evitare intrusioni, accessi non autorizzati di ogni genere e attacchi esterni da parte di malintenzionati. Per rendere più facile capire quale sia il loro livello di resistenza a scasso ed effrazione sono suddivise in sei “classi di sicurezza” e sono realizzate con materiali e accorgimenti costruttivi diversi a seconda del grado di protezione. Questo articolo permette al lettore di acquisire tutte le informazioni necessarie per scegliere la giusta porta blindata per la propria casa.

SCEGLIERE LA PORTA BLINDATA

Installare una porta blindata o, precisamente, una porta antieffrazione, all’ingresso della propria abitazione è già un’ottima difesa contro gli attacchi esterni di malintenzionati e ladri. Perché però sia veramente efficace nel proteggerci, una porta blindata deve essere scelta in base a diversi criteri e occorre anche conoscere quali sono le caratteristiche opzionali che è possibile trovare nelle porte blindate in commercio, in modo da scegliere la più adatta a noi e alla nostra abitazione.

ELEMENTI DELLA PORTA BLINDATA

Per poter essere antieffrazione e garantire sicurezza, una porta blindata è formata e rafforzata da alcuni elementi specifici, oltre agli elementi costitutivi basilari. Tali elementi sono:

  • Controtelaio (deve essere realizzato in acciaio ed è la struttura che andrà ad accogliere la vera e propria porta)
  • Zanche incassate nella muratura (sono la struttura che serve per fissare il controtelaio al muro)
  • Telaio (bordo della porta dove vengono installati i cardini e dove verranno incassati i rostri)
  • Cerniere (assolutamente registrabili su tre lati)
  • L'eventuale coibentazione termoacustica (deve essere obbligatoriamente installata per le porte da installare sugli esterni
  • Lamiera in acciaio esterna
  • Lamiera in acciaio interna
  • Longarone di rinforzo (servono per rinforzare i profili interni della porta)
  • Serratura di sicurezza (i migliori con il sistema a trappola in modo che se venga attaccata la serratura questa si blocchi e non ne permetta il funzionamento)
  • Defender in acciaio temprato a protezione della serratura
  • Cilindro di sicurezza (deve essere di tipo europeo con chiavi a duplicazione controllata
  • Maniglia
  • Aste di chiusura
  • Deviatore di chiusura
  • Doppia guarnizione di battuta (Serve per garantirvi la tenuta termica e la resistenza al ventro e all’acqua in caso sia montata per esterni)
  • Montanti di rinforzo

La serratura e il cilindro di sicurezza, le lamiere interne ed esterne, le zanche incassate nella muratura e i montanti di rinforzo sono gli elementi che garantiscono la sicurezza antieffrazione.

TIPOLOGIA DI RIVESTIMENTI

BUGNATO IMPIALLACCIATO: ha un pannello fibrolegnoso e può presentarsi,con una o più lavorazioni sporgenti, diamantato o controbilanciato o impiallacciato, con all’interno uno sottilissimo strato di legno. Lo spessore del pannello raggiunge i 27mm. Il trattamento è fatto con vernici poliuretaniche e opache nelle rifiniture. Si sconsiglia per un’esposizione esterna.

BUGNATO PANTOGRAFATO: presenta un pannello che è rivestito in legno ed è stratificato a fibre parallele. Nella versione laccata è idrorepellente. E’ lavorato sul pantografo, con disegni di serie.

E’ rifinito con vernici in grado di resistere agli agenti atmosferici, mentre il fondo viene trattato con un prodotto antimuffa. Le tinte possono essere naturale, laccato, lastronato ravvivato da essenze di pino giallo, ciliegio o rovere. Questo pannello ha uno spessore di 15mm.

LISCIO IMPIALLACCIATO: ha un pannello fibrolegnoso controbilanciato o impiallacciato. Il trattamento è effettuato con vernici poliuretaniche e opache nelle rifiniture. Lo spessore del pannello va dai 4 ai 7 ai 10mm per il rivestimento interno. Si sconsiglia l’esposizione esterna.

BUGNATO MASSELLO INTARSIATO A MANO: è un pannello dotato di rivestimento in legno massello, bugnato sui disegni personalizzati e intelaiato. Può anche presentare inserti inox. Le essenze possono essere in faggio, abete, rovere, castagno e altro ancora. Le vernici con cui è rifinito possono essere naturali, tinte o laccate. Resiste agli agenti atmosferici. Si adatta a un’esposizione esterna.

BUGNATO PANTOGRAFATO INOX: è un pannello provvisto di un rivestimento in legno stratificato, con fibre parallele di tipo marino. Può anche essere idrorepellente se in versione laccata, è lavorato al pantografo, con disegni che presentano inserti di inox. Viene trattato con fondo anti muffa e vernici resistenti alle intemperie. Finiture naturale, tinte e laccato. Lo spessore è di 15mm. Si adatta a un’esposizione esterna.

PANTOGRAFATO: è un pannello con rivestimento stratificato e fibre parallele di tipo marino. Se nella sua versione laccata è idrorepellente. E’ lavorato al pantografo con esclusivi di serie. Trattato con fondo antimuffa. Le finitura sono in tinta, naturale o laccato o anche lastronato con essenze di ciliegio, rovere e pino giallo. Spessore di 15mm. E consigliato per un’esposizione esterna.

BUGNATO PANTOGRAFATO VETRO E INOX: ha un pannello di legno stratificato a fibre parallele di tipo marino, idrorepellente nella sua versione laccata. E lavorato al pantografo con inserti di vetro e inox. Rifinitura in tinta, naturale, laccata o lastronata con esserti di essenze di pino giallo, ciliegio e rovere. Ha uno spessore di 15mm. Si adatta a esposizioni esterne.

PERLINATO E DOGANATO: è un rivestimento in legno massello, dotato di perline dogate o sfuse. Le perline sono composte sull’anta del portoncino. Le essenze che si possono selezionare sono di pino, iroko, rovere, noce, castagno e altro ancora. E’ tratto con fondo antimuffa e rifinito con vernici resistenti agli agenti atmosferici. In tinta o naturale. Il pannello spazia dai 10 ai 16mm. E’ consigliato per un’esposizione esterna

INSTALLAZIONE DI UNA PORTA BLINDATA

L’installazione della porta blindata è un’operazione fondamentale perché questa garantisca la sicurezza antieffrazione. Fissare il telaio al muro è fondamentale per assicurare la massima tenuta della porta ai tentativi di effrazione. In pratica porta e muro devono diventare un unico blocco monolitico, impossibile da distruggere con i sistemi utilizzati normalmente dai malintenzionati; per fare questo al bordo del telaio vengono saldate delle zanche di acciaio che penetrano nel muro di 10-15 cm, fissate con cemento a presa rapida.

CLASSI DI SICUREZZA DELLE PORTE BLINDATE

Per capire quale grado di sicurezza può offrire una porta blindata, quest’ultima è solitamente dotata di una classe che ne certifica la qualità antieffrazione, secondo alcuni test eseguiti ad hoc su di essa.

Secondo le norme Uni Env 1627 e successive, le classi di qualità di una porta blindata sono 6, costituite in ordine crescente di resistenza antieffrazione, in base al tipo di serratura e ad altre caratteristiche, come l’isolamento termoacustico.

Per stabilire la classe di una porta blindata, questa è sottoposta a tre tipi di prove, secondo le norme europee in merito:

1.      resistenza al carico statico

2.      resistenza al carico dinamico

3.      resistenza all’attacco manuale

I macchinari utilizzati per le prove, effettuano simulazioni di vari tentativi di effrazione e in base ai risultati ottenuti, si stabilisce la classe di resistenza della porta.

Sul sito della Ucct, l’Unione dei costruttori chiusure tecniche, si possono trovare nel dettaglio tutte le caratteristiche delle porte appartenenti alle 6 classi. In breve:

Classe 1

resiste a uno scassinatore che utilizza soltanto la forza fisica per tentare di aprire o divellere la porta; una porta di classe 1 è indicata per essere utilizzata come porta caposcala con rischio normale o come porta di magazzini contenenti merce di basso valore intrinseco

Classe 2

resiste a uno scassinatore occasionale che utilizza attrezzi semplici per tentare di forzare la porta, come cacciaviti, tenaglie, etc; una porta di classe 2 è adatta per essere utilizzata come porta caposcala con rischio considerevole, come porta per uffici e per edifici industriali

Classe 3

resiste a uno scassinatore che tenta di forzare la porta anche con cacciaviti e piede di porco; una porta di classe 3 è adatta per essere utilizzata come porta caposcala con rischio considerevole, come porta di uffici ed edifici industriali, come porta di villette signorili

Classe 4

resiste a uno scassinatore esperto, che usa anche seghe, martelli, accette, scalpelli e trapani a batteria; una porta di classe 4 è adatta per essere utilizzata negli uffici di banche, orologerie, ospedali, impianti e laboratori industriali, villette signorili

Classe 5

resiste a uno scassinatore esperto, che usa anche attrezzi elettrici, come trapani, seghe, mole, etc; una porta di classe 5 è adatta per banche, gioiellerie, ambienti militari, ambasciate

Classe 6

resiste a uno scassinatore elettrico che usa anche attrezzi elettrici ad alta potenza; una porta di classe 6 è adatta a banche, gioiellerie, impianti nucleari, ambienti militari, ambasciate

In generale, per proteggere un appartamento in condominio se si possiedono molti beni di valore e l’appartamento è signorile è necessaria una porta anche di classe 3; per abitazioni unifamiliari e villette invece sono consigliate le classi 3 e 4. Non tutte le abitazioni infatti necessitano dello stesso livello di protezione: la scelta della porta adeguata è condizionata dai fattori di rischio effettivo di quella particolare abitazione, anche a seconda di cosa vi è in essa contenuto.

SERRATURE E CILINDRI PER PORTA BLINDATA

Anche dal cilindro e dalla serratura dipende la sicurezza di una porta blindata, perché anch’essi devono essere dotati di sistemi di antieffrazione. Anche serratura e cilindro poi, devono essere certificati se devono essere installati su porte blindate certificate a loro volta. Il cilindro, per essere certificato e quindi considerato di sicurezza, in base alla norma Uni En 1303:05, deve rispondere a determinati requisiti di durata e resistenza agli attacchi.

In particolare gli intagli presenti sul cilindro devono definirne la cifratura unica della chiave, nonché devono essere presenti dispositivi antitrapano, dispositivi antistrappo e dispositivi antimanipolazione. Quando cilindro e serratura sono privi di certificazione, devono però essere qualificati, cioè dimostrare attraverso una serie di test, che possiedono i requisiti stabiliti dalla norma Uni Env 1627, anche in funzione della classe di resistenza della porta a cui appartengono.

 

 

CARATTERISTICHE AGGIUNTIVE

Le porte blindate possono presentare caratteristiche aggiuntive, che variano da un produttore a un altro e da un modello all’altro. Alcune di queste caratteristiche, per avere un’idea delle opzioni a cui possiamo andare incontro, sono:

  • La serratura motorizzata a gestione elettronica (molto comoda come porta principale dei condomini al posto del Tiro elettrico in quanto vi garantisce la chisura delle mandate ogni volta che la porta venga accostata).
  • Realizzata con certificazione REI in modo da poter essere installata nei garage, nelle autorimesse e ove richiesta dalle normative.
  • Realizzazione con materiale fonoisolante,
  • Realizzata con pannelli ad alta tenuta all’aria e all’acqua (adatti soprattutto agli affacci direttamente sull’esterno);
  • Serratura dotata di display e chiave elettronica;
  • Serratura con riconoscimento dell’impronta digitale

Tutte le nostre porte sono certificate Antieffrazione Classe 3, hanno un isolamento acustico di serie di 38 dB (che può essere portato fino a 45 dB con l’apposito Kit) e un valore termico di 1.8 W/m²K che, con il Kit termico (adatto sopratutto per le porte da esterni e può essere portato a 1,40 W/m²K).

LA NOSTRA GAMMA PRODOTTI

PORTA BLINDATA DA INTERNI

Risultati immagini per porta blindata in mogano Immagine correlata

esempio di porta caposcala con pannello esterno come le preesistenti porte e interno laccato bianco

Rivestimento esterno in essenza similare a quella preesisitente o personalizzabile a scelta del cliente

Rivestimento interno similare alle porte interne o personalizzabile a scelta del cliente

Falso Telaio in acciaio

Cilindro Europeo con 1 chiave da cantiere e 5 chiavi definitive + defender a copertura della serrautra

Paraspiffero a ghigliottina

Doppia Guarnizione perimetrale

Kit tenuta termica

Maniglieria con finitura ottone lucido o cromo satinato

Telaio colore Ral 8017 (testa di moro) di serie - nella versione con pannello interno Bianco il telaio sarà realizzato bicolore con lato interno laccato come pannello

Guarda qui i nostri pannelli per esterno https://www.vighidoors.it/pdf/rivestimenti/scheda_riv-esterni_2016.pdf

PORTA BLINDATA DA ESTERNI

Guarda qui i nostri rivestimenti

Risultati immagini per rivestimenti esterni porte blindate

https://www.vighidoors.it/pdf/rivestimenti/scheda_riv-esterni_2016.pdf

Rivestimento esterno in Okumè Pantografato - Alluminio o pvc

Rivestimento interno similare alle porte interne o personalizzabile a scelta del cliente

Falso Telaio in acciaio

Cilindro Europeo con 1 chiave da cantiere e 5 chiavi definitive + defender a copertura della serrautra

Paraspiffero a ghigliottina

Doppia Guarnizione perimetrale

Kit tenuta termica

Coibentazione interna

Soglia in alluminio di tenuta

Maniglieria con finitura ottone lucido o cromo satinato

Telaio colore Ral 8017 (testa di moro) di serie - nella versione con pannello interno Bianco il telaio sarà realizzato bicolore con lato interno laccato come pannello.


Quando la porta blindata deve essere posata sull’esterno degli immobili caraterizzati da una forte esposizione agli agenti atmosferici e consigliabile l’utilizzo dal lato esterno di pannelli realizzati in pvc o alluminio.

Questi rendono pressochè eterna la durata della bellezza della Vostra porta blindata, che potrà essere realizzata con pellicole a effetto legno o nelle migliaia di varianti di laccatura (verde grigio rosso blu…) che più VI piacciono.

Non perdere inoltre l’opportunità della detrazione fiscale del 65% disponibile fino alla fine dell’anno anche sui portoncini esterni.