Tu sei qui

SPECIFICA DETRAZIONE 65% anno 2016

01/02/2016

Comunicazione per normative detrezioni 65% serramenti e sistemi oscuranti anno 2015-2016

 

Dal 1 ottobre 2015 sono entrate in vigore una serie di nuove normative riguardanti i serramenti e i sistemi oscuranti per l’ambito edilizio residenziale. In particolare, sono stati introdotti dei nuovi valori limite per i parametri energetici da rispettare per le diverse zone climatiche d’Italia.

Di seguito verranno illustrate le novità introdotte per ciascun  parametro.

 

Trasmittanza termica U

La trasmittanza termica U, espressa in [W/m2K], descrive quanta energia termica il serramento disperde verso l’esterno dell’edificio. Di conseguenza, serramenti aventi una trasmittanza termica bassa, permettono di trattenere una maggiore quantità di calore all’interno dell’ambiente abitativo e quindi un risparmio energetico sulle spese di riscaldamento invernale.

Il DM del 26/6/2015 introduce due novità principali relative al parametro U:

Introduzione dei valori di trasmittanza dei Cassonetti per il calcolo del valore totale di U

·         Nuovi valori limite per le diverse zone climatiche italiane.

Fino ad oggi erano stati imposti limiti sui valori massimi di trasmittanza per i serramenti, senza nessuna indicazione particolare riguardo la dispersione termica dei cassonetti. Il nuovo decreto indica come anche i cassonetti comportino una notevole dispersione di calore (decisamente superiore rispetto ai serramenti) e quindi va a colmare una lacuna presente nelle precedenti normative. I nuovi valori limite sono quindi comprensivi della media (pesata sulle superfici occupate) dei valori di serramento + cassonetto.

Questi valori limite entreranno in vigore in due step temporali ben definiti: il primo è già attivo dal 01/10/2015 mentre il secondo, ben più restrittivo, entrerà in vigore dal 01/01/2021. Entrambi gli step indicati valgono sia per opere su nuovo che per ristrutturazioni e riqualificazioni energetiche.

Unica eccezione alle tempistiche appena descritte è data dalla Regione Lombardia, la quale ha deciso di anticipare alla data 01/01/2017 i valori previsti per il resto d’Italia al 01/01/2021 (solo per le riqualificazioni energetiche e quindi per tutte le sostituzioni di serramenti).

Nella tabella che segue sono riportati i nuovi valori limite di trasmittanza con le diverse tempistiche di entrata in vigore:

 

 

Zona climatica

Trasmittanza U

Trasmittanza U

Trasmittanza U

Trasmittanza U

 

delle finestre

delle finestre

delle finestre

delle finestre

 

[W/m2K]

[W/m2K]

+ CASSONETTI

+ CASSONETTI

 

(a partire da

(a partire da

[W/m2K]

[W/m2K]

 

1/1/2010)

15/3/2010)

DM 26/6/2015

DM 26/6/2015

 

 

 

(a partire da

(a partire da

 

 

 

01/10/2015)

01/01/2021) (*)

A

4,6

3,7

3,2

3,0

B

3,0

2,4

3,2

3,0

C

2,6

2,1

2,4

2,0

D

2,4

2,0

2,1

1,8

E

2,2

1,8

1,9

1,4

F

2,0

1,6

1,7

1,0

 

(*) per la Regione Lombardia i valori riportati in questa colonna entreranno in vigore a partire da 01/01/2017

 

Nell’ottica di questa nuova normativa assume grande importanza il valore di trasmittanza termica del cassonetto U_sb. Al momento I cassonetti proposti dalla ditta Barbieri in alcuni casi sono abbondantemetne dentro ai valori di trasmittanza richiesti in altri invece è in programma l’esecuzione dei vari test per determinarne i valori esatti. In assenza di valori certificati, la normativa definisce esplicitamente per tutti i cassonetti sprovvisti di una coibentazione di spessore maggiore o uguale a 20 mm un valore di trasmittanza termica pari a 6 W/m2K.

Per le version di cassonetti sprovviste di certificazione è prevista la soluzione offerta dal sistema per la coibentazione  di questo manufatto (con pannelli di spessore 10 o 20 mm. Tale sistema (se utilizzato correttamente) è uno dei pochissimi a presentare le seguenti certificazioni:

·         Valore di trasmittanza U_sb per sistema con pannello da 10 mm: 1,55 W/m2K;

·         Valore di trasmittanza U_sb per sistema con pannello da 20 mm: 1,35 W/m2K;

 

Per tali sistemi di coibentazione sono inoltre disponibili le certificazioni aggiuntive:

·         Certificato di tenuta all’aria;

·         Certificato di isolamento acustico.

 

 

Fattore Solare g

Il fattore solare g indica la quantità di calore che riesce ad entrare all’interno dell’abitazione attraverso il serramento (il valore è espresso in percentuale rispetto al calore totale “incidente” sul serramento). Il calore entrante totale è dato dal contributo dei raggi solari direttamente incidenti sul vetro e, in generale, dalla temperatura esterna.

Per questo motivo il fattore solare g assume grande importanza soprattutto durante i mesi estivi; infatti, a un basso valore di fattore solare corrisponderà un più facile mantenimento della temperatura all’interno delle abitazioni, evitando un eccessivo surriscaldamento con un conseguente risparmio energetico sulle spese per la climatizzazione. La normativa CE 13659 introduce il parametro di g_tot (anche chiamato in Italia g_gl+sh). Questo parametro indica il valore di fattore g totale, comprensivo dei contributi del vetro e del sistema di schermatura solare presente.

Considerata tale normativa, il Decreto Ministeriale del 26/06/2015 sui requisiti minimi introduce dei valori massimi di fattore solare g da rispettare per quanto riguarda l’insieme “finestra + sistema oscurante”.

Di seguito è riportata la tabella contenuta nel sopracitato DM, con i valori limite per il parametro g_gl+sh:

Tabella  5 Valore del fattore di trasmissione solare g_gl+sh per componenti finestrati con orientamento da EST a Ovest passando per sud in presenza di una schermatura mobile

ZONA CLIMATICA                                                             g_gl+sh

Tutte le zone dal 1 luglio 2015                                         0,35

Tutte le zone dal 1 gennaio 2021                                     0,35

 

Come si può notare, assume grande importanza l’orientamento del serramento. Rientrano all’interno del decreto tutti i serramenti con orientamento da Est a Ovest passando per Sud; rimangono quindi esclusi tutti i serramenti orientati verso Nord (anche se orientati solo per 1° in direzione Nord-Est o Nord-Ovest).

Per le facciate aventi l’orientamento indicato, la normativa prevede che l’insieme serramento+sistema oscurante (con orientamento indicato sopra) presenti un fattore solare g_gl+sh minore o uguale a 0,35. Elemento altrettanto importante introdotto dalla normativa è la possibilità di usufruire della detrazione fiscale anche per i sistemi oscuranti che soddisfino tale requisito.

Si presentano quindi 4 casi:

Finestra + sistema oscurante esterno

Finestra con sistema oscurante interno camera;

Finestra con sistema oscurante all’interno dell’ambiente abitativo;

Finestra senza alcun tipo di sistema oscurante aggiuntivo.

 

Di seguito vengono analizzati i punti sopra elencati:

  1. Esistono diverse interpretazioni su quali siano i sistemi oscuranti che rientrano all’interno del DM. La Regione Lombardia indica come sistemi oscuranti persiane a stecca aperta, orientabile, antoni ciechi e tapparelle avvolgibili. Le restanti regioni d’Italia invece non includono gli antoni e gli avvolgibili.

 

 

Italia (esclusa Lombardia)

Regione Lombardia

Persiane a stecca aperta

V

V

Persiane a stecca orientabile

V

V

Antoni ciechi

X

V

Tapparelle avvolgibili

X

V

 

In presenza di un sistema oscurante esterno, come quelli indicati in tabella, il valore g_gl+sh sarà sempre inferiore a 0,35, indipendentemente dal vetro che è utilizzato sul serramento retrostante.

Gli oscuranti proposti dalla ditta BARBIERI presentano infatti una classa di oscuramento 4 (che corrisponde ad un fattore solare inferiore a 0.10) garandendo quindi la completa soddisfazione dei requisiti minimi richiesti dal decreto ministeriale

2) In questa categoria rientrano le veneziane interno camera. Anche per questo sistema oscurante è garantito un fattore solare g_gl+sh inferiore a 0,35;

3) In questo caso è necessario applicare vetri selettivi con un fattore solare del vetro g pari almeno a 0,40 (i vetri selettivi standard per finestra e portafinestra Fossati possiedono un fattore solare pari rispettivamente a 0,40 e 0,38). La normativa parla esplicitamente del contributo delle “tende tecniche” all’interno dell’ambiente. Se queste tende sono applicate parallelamente alla superficie del vetro, offrono un contributo, seppur piccolo, in grado di portare il valore totale di g_gl+sh sotto al valore limite di 0,35;

4) Questo risulta essere il caso peggiore in assoluto. Ogni volta che si presenti questa situazione è necessario applicare un vetro selettivo con alte prestazioni, in grado di raggiungere da solo il valore richiesto dal DM. (N.B.: vetri con queste proprietà sono vetri altamente performanti, il cui prezzo/mq risulta essere abbastanza elevato).